Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.
Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.
rss
Bruxismo dentale, cos'è, come riconoscerlo e come trattarlo

Il termine “bruxismo” indica una parafunzione e non una malattia che racchiude nel suo ambito sia i... Dettagli..


Rimozione Protetta degli Amalgami Dentali

Rimuovere un Amalgama Dentale e' una procedura difficile, soprattutto se viene effettuata con accor... Dettagli..


Alitosi

L'alitosi o alito cattivo puo' essere definita la parte piu' evidente di una patologia di tipo orga... Dettagli..


tutte le news

siete in > Programmi > Cura Sensibilita' Dentale


Programma  
Sensibilita' dentale

Pianificazione di un insieme di trattamenti per risolvere le cause più frequenti di sensibilità dentale.

Denti usurati, radici esposte da problemi parodontali o recessioni gengivali e colletti abrasi sono la principale causa di sensibilità dentale che, se scatenata da alcuni cibi, bevande o semplicemente da aria fredda, si manifesta con dolore.

Avere i denti sensibili significa soffrire di disturbi che vanno da qualche leggera fitta fino ad avere fastidi persistenti in qualsiasi momento della giornata ed in ogni occasione.

Causa della Sensibilità Dentale Terapia della Sensibilità dentale


Causa della Sensibilità dentale

La corona del dente è costituita da strati concentrici  di struttura che prevedono uno strato di smalto che a sua volta protegge lo strato di dentina sottostante. Se per un motivo qualsiasi la dentina si espone, il dente può diventare sensibile. Questo di solito capita a livello del colletto dentale dove il dente e la gengiva sono in contatto e lo strato di smalto è più sottile.

Lo spazzolamento dentale, effettuato in modo scorretto e con spazzolino troppo duro, puo' essere una delle principali cause dell'abrasione dentale e successiva sensibilizzazione del dente. Espressione di una spazzolamento scorretto sono:
  • Abrasione del colletto, con esposizione dei tubuli dentinali
  • Recessione gengivale, con abbassamento del livello di gengiva che cosi facendo, scopre in tal modo una porzione di radice non ricoperta da smalto e particolarmente sensibile agli stimoli

Alimentazione. L'erosione del colletto del dente si manifesta con una perdita di smalto. Le cause sono da imputare all'attacco acido di alcuni cibi o bevande.
 
Igiene Orale.La mancanza di una igiene orale corretta, comporta un deposizione di strati di placca e tartaro che  possono causare recessione gengivale per infiammazione, come distruggere lo strato di smalto per acidificazione.

Parafunzioni.
Il digrignamento, serramento o bruxismo, comportano ua sollecitazione errata del dente al carico occlusale che si manifesta con una indebolimento della struttutra dentale in prossimita' di quella zona in cui il livello di smalto e' piu' sottile e facilmente sgretolabile.

Recessione gengivale Le gengive possono abbassarsi ed esporre la radice del dente che diventa cosi' piu' sensibile. La terapia in questo caso prevede che con un intervento chirurgico di possa ricoprire la superficie del dente esposta. L'entita'  ed il successo del risultato, come la predicibilita' variano da caso a caso.


Terapia della sensibilità dentale


Applicazione di lacche desensibilizzanti 
Si puo' applicare sulla superficie interessata uno strato di prodotto desensibilizzante, il cui scopo temporaneo, e' di permettere al dente il recupero spontaneo della sua normale condizione  fisiologica. Normalmente sono necessarie almeno 4 applicazioni di prodotto per ottenere un risultato accettabile. Certo che alcune abitudini, quali lo spazzolamento, la durezza delle setole come l'uso di cibi molto acidi, vanno modificate.

Bite notturno L'uso di un Bite notturno e' indispensabile in quei casi accertati di parafunzioni, in cui il Bruxismo ed il Serramento determinano un effetto secondario sul dente di abrasione certa dei colletti oltre che delle superfici masticanti.
A proposito di quest'ultime, il digrignare in modo continuativo erode lo strato di smalto, abbassandolo producendo un duplice effetto: 

  • Sensibilita' alla masticazione, venendo a mancare lo smalto che ricopre le cuspidi
  • Abbassamento totale della masticazione, che si manifesta con perdita della forma anatomica dei denbti consumati, e successivi problemi articolari alla ATM.

Otturazioni estetiche in resina composita In casi in cui il livello di perdita di sostanza dentale non e' eccessivo, si possono applicare dei sottili strati di resina composita, altamente estetici. La loro durata e' relativa alla causa ed alle concause che vanno preventivamente analizzate.

Traumi masticatori E' anche possibile trovarsi nella situazione in cui un dente o una otturazione siano  incrinati, ovvero in seguito ad  una debolezza strutturale, oppure dopo aver masticato cibi che abbiano creato un trauma, si possno verificare delle incrinature sulla superficie dello smalto - dente. La rottura può andare dalla superficie di masticazione fino alla radice. Il caldo ma soprattutto il freddo eccessivi possono scatenare lo stimolo doloroso, come la frattura di una porzione di dente stesso

Sbiancamento dei denti Un corretto trattamento Sbiancante  deve essere in grado di ovviare al problema della sensibiita' dentale. Il prodotto giusto contine gia' al suo interno tutti i materiali, ccompreso fluoro, necessari per una totale desensibilizzazione.
Il taluni casi puo' comparire una leggera e temporanea sensibilita' che potra' essere ovviata con l'uso di dentrifici per denti sensibili.

Chirurgia muco-gengivale In casi estremi, ed in caso di richieste estetiche elevate, si prevedono metodiche di mini chirurgia, note come Chirurgia Muco-gengivale, moderne e predicibili, associate all’accostamento di nuove tecniche di spazzolamento e forme più moderne delle setole degli spazzolini. Lo scopo di tale chirurgia è quello di correggere i difetti e gli inestetismi dei tessuti gengivali, o recessioni gengivali, singoli o multipli attraverso delicati spostamenti chirurgici dei tessuti fino alla collocazione nella zona del difetto di atraumatici innesti di tessuto prelevato da altre zone della bocca. Lo scopo è pertanto quello di ripristinare la stabilità e l'estetica dei tessuti rosa del cavo orale, annullare la sensibilità dentinale, prevenire carie radicolari


Lo staff del Dott. Montironi è particolarmente attento a questa problematica che viene affrontata attraverso una scrupolosa analisi delle manovre di spazzolamento, applicazioni topiche di fluoro ed efficienti lacche completamente bio-tolleranti.

Un
percorso personalizzato vi verrà proposto al fine di non perdere tempo e denaro in trattamenti oppure in prodotti superflui.
.


Studio Odontoiatrico Dott. Stefano Montironi

Via Dario Campana 6/e, 47922 Rimini (RN)


Tel. 0541/774720; cell. 334/2572797
CF. MNT SFN 68L26 H294H, P.iva. 02493330407
Iscrizione Ordine Medici Provincia di Rimini n°191 
Iscritto Albo CTU Tribunale di Rimini

info@montironi.it  - stefano.montironi@pec.andi.it -Privacy - Conformità e  Disclaimer

Verifica se il tuo dentista e' un professionista accreditato , clicca qui verrai indirizzato sul sito della
Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.