Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione.
Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.
rss
Pazienti cardiopatici: raccomandazioni per le cure dentarie

E' importante che l'odontoiatra, durante la 1° visita raccolga un'anamnesi farmacologica aggiornata:... Dettagli..


Astrologia e religione presso i greci e i romani

Il culto degli astri nel mondo antico. Franz Cumont Dettagli..


La bessabova nel folklore romagnolo e relativi riferimenti di carattere generale.

Dettagli..


tutte le news

siete in > Medicina Estetica > Tossina Botulinica




medicina estetica
 Tossina Botulinica


Fermare e Bloccare il "tempo" talvolta richiede un'azione sui muscoli che determinano la ruga, rilassandoli.


Cos'è la Tossina Botulinica Modalità d'azione della Tossina Botulinica
Uso della Tossina Botulinica nella parte inferiore del volto Prima del trattamento con Tossina Botulinica
Il trattamento con Tossina Botulinica Dopo il trattamento con Tossina Botulinica
Rischi ed Effetti collaterali del Botulino    



Cos'è la Tossina Botulinica


La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione.

La tossina botulinica è una proteina prodotta dal batterio Clostridium botulinum, proprio quella responsabile degli avvelenamenti alimentari (botulismo). L'impiego della tossina per le applicazioni estetiche è nata dall'osservazione che i pazienti in cui veniva impiegato il farmaco a scopo terapeutico mostravano un'attenuazione delle linee e delle pieghe cutanee, nelle aree trattate del volto e del collo.

Il farmaco, iniettato a piccole dosi per via intramuscolare nei muscoli del viso (rughe frontali verticali sopraciliari, rughe a lato degli occhi a ''zampe di gallina'') è in grado di provocare una paralisi o un indebolimento del muscolo trattato che, di conseguenza, non riesce più a contrarsi. Si ottiene così un appiattimento della cute e una riduzione delle rughe, grinze e pieghe.



Modalità d'azione della Tossina Botulinica


La tossina botulinica agisce attraverso il blocco della liberazione di alcuni mediatori della contrazione muscolare proprio a direttamente a livello della fibra muscolare. La sua azione è strettamente localizzata al punto di iniezione.

Le iniezioni di tossina botulinica vengono effettuate all’interno dei muscoli mimici e non lasciano alcun segno visibile. Il trattamento con la tossina botulinica è reversibile; dura pochi minuti e non lascia postumi visibili che possano impedire l’immediata ripresa delle attività quotidiane. L’effetto di rilassamento dei muscoli mimici e di attenuazione delle rughe inizia dopo circa 4 giorni dal trattamento, raggiunge un picco nei primi 3 mesi epoi scompare in genere intorno al 6 mese.


Uso della Tossina Botulinica nella parte inferiore del volto

Lo studio dott. Montironi è specializzato nell’uso della Tossina Botulinica nella parte inferiore del volto soprattutto per la risoluzione di:
  • Codice a barre
  • Pieghe della marionetta
  • Rughe del mento

Labbro superiore: Iniezioni periorali di piccolissime quantità di Tossina Botulinica nel muscolo orbicularis oris al di sopra del vermiglio possono diminuire le piccole rughe verticali del bordo del labbro superiore. E'imperativo iniettare piccole quantità e mantenere una simmetria nelle iniezioni, considerando sempre la linea mediana del volto. L'utilizzazione della Tossina Botulinica può causare un appiattimento del contorno rilevato del vermiglio, necessitando quindi un ulteriore ritocco con un filler.
Iniezioni non corrette in questa sede, possono causare asimmetria del labbro superiore, come essere responsabili di un leggero deficit motorio del labbro che impedisce quelle azioni del vivere quotidiano, come fischiare, succhiare, fumare, suonare uno strumento a fiato, etc.

Mento: L'iperattività del muscolo del mento può causare una linea orizzontale molto pronunciata, dall’effetto a taglio orizzontale, o addirittura un mento “arricciato”, inestetismi che possono essere trattati con una singola iniezione di Botulino direttamente nella punta del mento, profondamente nel muscolo.

Angoli della bocca: La Tossina Botulinica può essere utilizzata per correggere le pieghe che si formano agli angoli della bocca, dette “pieghe della marionetta". Per trattare questo inestetismo vengono iniettate 3-5 UI per lato nel muscolo depressor anguli oris, esattamente sul bordo della mandibola nel punto di incontro con una linea continua che unisce l'angolo del naso con l'angolo della bocca. Anche per questa tecnica di trattamento è importante mantenere una esatta simmetria, comunque l'iniezione nel muscolo depressor oris può causare anomalie nel movimento del labbro inferiore.


Prima del trattamento con Tossina Botulinica

Il piano di trattamento viene valutato e personalizzato da paziente a paziente sulla base delle caratteristiche di ciascuno e le specifiche richieste. Innanzitutto vengono esaminati i vari muscoli mimici, ne viene valutata la contrazione muscolare e viene stabilito insieme al paziente il piano di trattamento per soddisfare al meglio le aspettative del paziente

Il paziente viene osservato in fase statica (con il viso fermo) ed in fase dinamica (con la mimica attiva) al fine di cogliere l’effetto sul volto delle varie espressioni, delle asimmetrie e la formazione di pieghe mimiche.
Fatto questo, si stabilisce il quantitativo di prodotto e la relativa diluizione per ottenere il risultato aspettato.

Il trattamento con Tossina Botulinica

Il trattamento con tossina botulinica si caratterizza dall’assenza dell’uso di anestesia locale; tale trattamento del tutto indolore viene al massimo associato all’applicazione locale di freddo.

Il trattamento consiste in un certo numero di minuscole iniezioni della durata di frazione di secondo ciascuna con aghi molto sottili, effettuate differente profondità nel muscolo che vogliamo trattare. L’intero trattamento dura circa pochi minuti ed il paziente può tornare alla propria attività professionale o sociale immediatamente dopo, senza segni visibili.

Alcune indicazioen "Off Label", ovvero furoi dalla prescrizione esatta dell'uso del farmaco da parte del Ministero della Salute, permette il suo utilizzo anche per problematiche:
  • Muscolo-tensive testa collo
  • Dolori cranio-temporali
  • Cefalee croniche da tensione


Dopo il trattamento con Tossina Botulinica

Già dopo 48-72 ore si cominciano a vedere gli effetti del trattamento che sono massimi a due settimane, quando normalmente il paziente viene rivisto per controllo e valutazione dell’effetto. L’effetto dura circa 4 mesi ed il trattamento può essere ripetuto 2-3 volte l’anno.

Un trattamento ben eseguito dovrebbe essere natural. L’aspetto é uno sguardo fresco, rilassato e giovane, ma assolutamente normale.


Rischi ed Effetti collaterali del Botulino

Si possono formare dei piccoli ematomi in sede di inoculo del Botulino. In alcuni casi, è possibile che vi sia una migrazione del Botulino iniettato (soprattutto se lo si inietta molto diluito) per questo è bene non massaggiare la zona in cui è stato iniettato. Il risultato della migrazione potrebbe consistere in un deficit temporaneo dei muscoli vicini alla zona d’iniezione, con conseguente asimmetria della zona interessata.

Gli effetti della tossina botulinica si manifestano normalmente entro tre giorni dall'iniezione, con un effetto massimo nei successivi 7-14 giorni, e scompaiono gradualmente nell'arco di tre, sei mesi.

Nonostante l'iniezione di tossina botulinica sia generalmente ben tollerata, anche se gli effetti indesiderati non mancano. Talvolta si può osservare una leggera perdita di espressività del viso, debolezza muscolare dei muscoli adiacenti all’iniezione, ptosi palpebrale, asimmetrie labiali, ed è per questo motivo che si consiglia sempre una dosaggio molto basso
Dal momento che gli effetti sono completamente reversibili, ogni effetto collaterale è temporaneo e può durare solo poco tempo.

L’utilizzo della tossina botulinica offre una soluzione temporanea per il trattamento delle rughe d’espressione: il risultato, infatti, perdura per un periodo variabile di circa sei mesi. E’ quindi necessario sottoporsi a questo trattamento in media due volte l’anno.

La tossina botulinica è controindicata in gravidanza e allattamento, e non dovrebbe essere somministrata insieme ad altri farmaci che interferiscono con la trasmissione neuromuscolare.






Studio Odontoiatrico Dott. Stefano Montironi

Via Dario Campana 6/e, 47922 Rimini (RN)


Tel. 0541/774720; cell. 334/2572797
CF. MNT SFN 68L26 H294H, P.iva. 02493330407
Iscrizione Ordine Medici Provincia di Rimini n°191 
Iscritto Albo CTU Tribunale di Rimini

info@montironi.it  - stefano.montironi@pec.andi.it -Privacy - Conformità e  Disclaimer

Verifica se il tuo dentista e' un professionista accreditato , clicca qui verrai indirizzato sul sito della
Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.